Islanda 2015 Aggiornamento 1

Ci siamo, è iniziato il lavoro di organizzazione del viaggio in Islanda per l’estate 2015. Torneremo dopo 6 anni nel posto più incredibile del pianeta e per farlo abbiamo bisogno di organizzarci per tempo. Non abbiamo al momento delle date certe, dovremo trovare una decina di giorni nel periodo che va dall’ultima settimana di luglio alla prima di settembre. Le date precise le troveremo in base alle esigenze lavorative e soprattutto (e ovviamente) in base alle offerte che troveremo sui voli.

Detto questo, passo ora ad enunciarvi la Prima Legge di Iazza sui viaggi in Islanda, derivata dalla Teoria di Iazza che è stata recentemente sperimentata e verificata! Questa legge, anche chiamata Legge degli Equipaggi, regolamenta la formazione dei gruppi di persone che si apprestano ad affrontare la mitica Route 1, la Ring Road che percorre tutta l’isola islandese. Ok, l’incipit è altisonante, in realtà è una cosa molto semplice. Ci sono alcune caratteristiche da prendere in considerazione quando si attraversa l’Islanda. Il percorso, come prima cosa, ha delle caratteristiche particolari, prevede dei tratti in sterrato a volte molto sconnesso a tal punto da rendere “famosa”, tra noi reduci del primo viaggio islandese, la mitica coppa dell’olio che il nostro vecchio compagno di viaggio Marco citava pressochè ad ogni buca (salvo poi scoprire che la nostra Subaru dell’epoca aveva una piastra di protezione d’acciaio). Inutile dire che non abbiamo avuto nessun problema meccanico durante tutto il viaggio. Anche questa volta dovremo quindi noleggiare un’auto adeguata, con i costi che non saranno quelli di una Yaris o di una Punto. Seconda cosa, non meno importante, sono gli alloggi. Mentre a Reykjavik è possibile trovare hotel o b&b che alloggiano tranquillamente una decina di persone, nel resto d’Islanda verosimilmente dovremo dividerci e soggiornare in luoghi diversi, distanti magari anche alcuni chilometri. In pratica abbiamo bisogno di creare degli equipaggi che viaggiano insieme ma indipendenti e sostenibili. Da qui torniamo alla teoria degli equipaggi. In tanti mi avete espresso l’interesse per un giro in Islanda e non tutti purtroppo hanno la certezza di poter prenotare già da ora. Quando avremo 4 persone certe di partire formeremo un equipaggio, il quale potrà avere, come quinto componente e per un tempo limitato, un incerto, cioè chi ancora non è sicuro di partire ma verosimilmente lo farà. Quindi 4+1 con la regola del “first come first served”, cioè chi prima arriva prima viene inserito in un equipaggio. Creerò un post qui su iazza.it per aggiornare la situazione equipaggi. Potete commentare qui sotto per info o per entrare a far parte di uno degli equipaggi. Ciauuu!

Questa voce è stata pubblicata in Viaggi. Aggiungi il permalink ai preferiti.

5 pensieri su “Islanda 2015 Aggiornamento 1

Lascia un commento

Or